SEGRETARIATO ATTIVITA' ECUMENICHE

gruppo di  Bologna

ASSOCIAZIONE INTERCONFESSIONALE DI LAICHE E LAICI
PER L'ECUMENISMO E IL DIALOGO A PARTIRE DAL DIALOGO EBRAICO-CRISTIANO






Per sua natura questa pagina è in continuo aggiornamento.
Chi ha integrazioni o correzioni da suggerirci ci farà un servizio gradito inviandole al nostro indirizzo
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Chiese Cristiane e Comunità Ebraiche in provincia di Bologna

 

La situazione delle comunità cristiane ed ebraiche in provincia di Bologna è la seguente:

Chiesa Cattolica

La maggior parte del territorio della provincia coincide con quello della diocesi di Bologna (www.bologna.chiesacattolica.it); una piccola parte è occupato da una frazione della diocesi di Imola (www.imola.chiesacattolica.it).

Chiese Ortodosse

In città di Bologna (e dintorni) sono presenti varie comunità:
la Chiesa dipendente dal Patriarcato di Romania è la più numerosa ed è presente con quattro parrocchie:
    san Nicola il taumaturgo, (www.parohia-bologna.it)
    san Luca Evangelista (Bologna Ovest - Casteldebole), 
    s. Antipa di Calopodesti (Bologna Est - area di S. Lazzaro di Savena)
    san Giovanni il Battista (per i fedeli provenienti dalla Moldavia)
la Chiesa Greca dipendente dal Patriarcato di Costantinopoli è presente con la parrocchia di San Demetrio megalomartire (http://sandemetriobo.blogspot.it)
la Chiesa dipendente dal Patriarcato di Mosca è presente con
    la parrocchia di S. Basilio il Grande (www.bolognaortodossa.it)
    la parrocchia Protezione della Madre di Dio, per i fedeli di lingua moldava
    Dal gennaio 2020 nei dintorni di Bologna ha preso sede il Vicariato (e il vescovo che ne ha la cura) delle parrocchie moldave in Italia sotto la giurisdizione del Patriarcato ortodosso di Mosca.
la Chiesa Copta Ortodossa di S.Atanasios di Alessandria a San Lazzaro
la Chiesa Ortodossa Eritrea di rito Copto presso la chiesina Labarum Coeli, via de' Fusari
la Chiesa Ortodossa Etiopica di rito Copto che non ha ancora un locale di culto, viene ospitata a volte da altre chiese sorelle ed è rappresentata da un diacono.
In provincia sono presenti parrocchie Ortodosse Romene a Budrio (S.Demetrio il Nuovo di Bessarabia), a Porretta (Santa Megalomartire Barbara) e a Imola (Ss. Menodora, Metrodora e Nimfodora, martiri).
A Imola è presente anche una Missione della Parrocchia di Modena della Chiesa Russo Ortodossa.
Quasi tutte queste comunità celebrano le loro liturgie in edifici di culto messi a disposizione dalla Chiesa Cattolica.

Per approfondire la storia della presenza ortodossa a Bologna, si veda l'articolo del prof. Enrico Morini dal titolo Ortodossi a Bologna pubblicato dalla rivista ESSENONESSE numero 41 del dicembre 2019, poi rilanciato dal sito della Chiesa Cattolica di Bologna nella sezione dedicata all'Ufficio per l'Ecumenismo e il dialogo interreliogioso.

Chiesa Anglicana

Nel capoluogo è presente una piccola comunità, la Holy Cross Church of Bologna, molto attiva nelle iniziative ecumeniche, che fa parte della Chiesa Anglicana di Firenze. Si ritrova nella chiesa di S. Croce, via D'Azeglio 86 (messale a disposizione dalla Chiesa cattolica).

Chiese Protestanti

Alcune tra le comunità che si richiamano alla riforma, in città e provincia, sono parte integrante del movimento ecumenico, altre non partecipano.
Al primo gruppo appartengono:
La Chiesa Evangelica Metodista (www.metodistibologna.it) (appartenente all'Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi) che è stata tra i pionieri del movimento ecumenico a Bologna e da decenni è tra i promotori delle iniziative ecumeniche cittadine
La Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno (http://bologna.chiesaavventista.it/) attiva in città anche con l'emittente radiofonica nazionale Radio Voce della Speranza (www.radiovocedellasperanza.it)
La Chiesa Evangelica della Riconciliazione (www.tempodigrazia.it) di orientamento pentecostale
La Chiesa Luterana (http://digilander.libero.it/luterani.e.romagna) piccola realtà che fa riferimento alla più grande comunità luterana di Firenze.

Le chiese evangeliche che non hanno rapporto stabile con il movimento ecumenico cittadino sono parecchie decine e molto variegate. Molte sono di orientamento pentecostale, un gruppo è di area battista riformata, alcune hanno caratteristiche tipicamente etniche legate al fenomeno immigratorio (cinesi, rumeni, africani, filippini ed altri). Un censimento e una classificazione risultano problematici sia per il loro carattere di aggregazione spontanea, sia per le insuperabili difficoltà che queste comunità incontrano nel trovare una sede regolare (con destinazione d'uso a luogo di culto). Tra tutte ricordiamo una delle più numerose e di maggiore anzianità cittadina:
la Chiesa Cristiana Evangelica "Assemblee di Dio in Italia"
(www.adibologna.it) presente in provincia con varie comunità e attiva in città anche con l'emittente radiofonica Radio Evangelo (www.adibologna.it/radioevangelo).

Comunita' Ebraiche

Nel capoluogo esistono due comunità ebraiche rappresentative di due correnti:
 -  la Comunità ebraica ortodossa (www.comunitaebraicabologna.it),  il cui rabbino capo collabora ad iniziative organizzate dal movimento ecumenico bolognese
 -  la Comunità ebraica per l'ebraismo progressivo  (www.orammim.it), la cui presidente collabora ad iniziative organizzate dal movimento ecumenico bolognese.

 

Consiglio delle Chiese Cristiane di Bologna

Nel 2020 si è formato il Consiglio delle Chiese Cristiane, che al momento è costituito da otto chiese: la chiesa Cattolica, la chiesa Ortodossa Moldava di lingua russa del Patriarcato russo, la chiesa Ortodossa Rumena, la chiesa Greco Ortodossa, la chiesa Evangelica della Riconciliazione, la chiesa Metodista, la chiesa Avventista del Settimo giorno e la chiesa Anglicana.
Il consiglio non ha ancora approvato un suo statuto: l'atto costitutivo è stato la stesura e la firma (avvenuta il 25 gennaio 2020) di un documento (la Carta Ecumenica di Bologna) che è un adattamento alla realtà locale dell'omonimo documento internazionale.

Iscriviti alla nostra newsletter

Vai al sito del SAE nazionale
www.saenotizie.it

sito aggiornato al 25 04 2020