SEGRETARIATO ATTIVITA' ECUMENICHE

gruppo di  Bologna

ASSOCIAZIONE INTERCONFESSIONALE DI LAICHE E LAICI
PER L'ECUMENISMO E IL DIALOGO A PARTIRE DAL DIALOGO EBRAICO-CRISTIANO






Anche nella nostra città si è finalmente costituito un Consiglio delle Chiese Cristiane, un organismo rappresentativo di una gran parte delle confessioni dei seguaci di Cristo presenti e operanti nel territorio bolognese. Il SAE di Bologna ha fortemente auspicato la nascita e il prendere corpo di questo istituto, ha operato a tal fine con le azioni di alcuni suoi  membri e ha sempre perseguito questo obiettivo. L’esigenza di intrecciare gli sforzi per realizzare un’unità visibile dei cristiani è stato un punto qualificante degli obiettivi del SAE nazionale, unito all’altro non meno significativo di un intenso confronto con la tradizione ebraica, con le nostre radici, derivazione di cui il SAE non si stanca di fare memoria.

Il C.C.C. nasce all’insegna di unità, non di unione, e la  distinzione è opportuna. Ogni chiesa si unisce alle altre per testimoniare coi gesti e con le parole la fede in Cristo, per rendere più incisive ed efficaci le opere di solidarietà che si intenderanno perseguire comunitariamente, per darsi un soccorso reciproco;  ma ognuna resterà autonoma nei principi e nelle azioni, indipendente nelle propria ispirazione costitutiva, con un volto e un’identità irriducibile a qualsiasi altra.

Con queste caratteristiche, di istituzione dove l’unità si coniuga con la diversità, il C.C.C. di Bologna, si delinea come struttura di alto valore nell’ambito delle istanze dell’ecumenismo, in grado di camminare nella direzione del dialogo ecumenico. Auspichiamo ardentemente che possa rappresentare, nel territorio  cittadino, un’espressione autorevole della luce della fede cristiana, e sia luogo di incontro dove le chiese esprimono il proprio esserci, senza alcuna preminenza all’interno. Preghiamo perché, nei tempi e modi che Dio vorrà, le chiese che oggi non aderiscono e il Consiglio trovino, nel loro cammino, percorsi di incontro e costruzione dell'unità visibile dei cristiani.

Noi, donne e uomini del SAE di Bologna, salutiamo con esultanza questo evento, che prenderà forma solenne con l’apposizione delle firme dei/delle rappresentanti alla Charta oecumenica del C.C.C. di Bologna. La cerimonia avverrà nella giornata conclusiva della Settimana di preghiera per l'Unità dei Cristiani 2020, cioè sabato 25 alle 18 presso la basilica cattolica di San Paolo Maggiore (Via de' Carbonesi, 18), al termine della celebrazione del vespro.

Nella speranza di un cammino comune sempre più fecondo, non ci rimane altro che pregare e desiderare che la pace di Gesù il Cristo regni nei nostri cuori.

Iscriviti alla nostra newsletter

Vai al sito del SAE nazionale
www.saenotizie.it

sito aggiornato al 25 11 2020